emilio

Emilio Checchini, frequenta fin da piccolissimo la Scuola di Musica di Fiesole dove studia sotto la guida di Giovanni Riccucci. Si diploma in clarinetto come privatista al Conservatorio Pietro Mascagni di Livorno. Successivamente frequenta il Master of Arts in Music Performance di clarinetto studiando con Milan Rericha al Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano. Nel 2012 conclude il corso biennale di specializzazione a Fiesole e nel 2013 consegue con lode il diploma in Master of Arts in Music Performance al Conservatorio della Svizzera Italiana.

Alla Scuola di Musica di Fiesole svolge un’intensa attività concertistica. E’ per cinque anni primo clarinetto nell’Orchestra dei Ragazzi diretta dal Edoardo Rosadini, nel 2008 viene selezionato per partecipare all’orchestra internazionale del Festival Internacional de Orquestas de Jòvenes dell’Universitad de Murcia ed entra come primo clarinetto nell’Orchestra Galilei della Scuola di Musica di Fiesole diretta dal Nicola Paszkowki.

Nel 2010 crea lo spettacolo multimediale Camera Doppia con il fratello Francesco al flauto, con musiche appositamente scritte per il duo dalla classe di composizione Musica in Ricerca di Andrea Portera.

Nel 2012 suona nella rassegna Musica Sotto la Torre del Museo dell’Opera di Pisa con l’ottetto di fiati Ensemble L’Etoile e partecipa alla stagione concertistica dell’associazione Artes di Prato. In diverse occasioni si è esibito con l’Orchestra Giovanile Italiana, l’Orchestra del Conservatorio della Svizzera Italiana, e nel 2011 ha suonato come primo clarinetto con l’Orchestra da Camera Fiorentina diretta da Giuseppe Lanzetta.

Dal 2013 fa parte del quartetto di clarinetti Two-Fol Quartet con il quale suona regolarmente in varie rassegne e del FLAME (Florence Art Music Ensemble), diretto da Andrea Cavallari. Con quest’ultimo partecipa nel 2013, 2014 e 2015 alla rassegna Firenze Suona contemporanea eseguendo il Pierrot Lunaire in Palazzo Vecchio e al Museo del Bargello, e varie prime esecuzioni italiane (Kosmeo di Alex Nante e Autumn Leaves di Xiao Hu) e prime esecuzioni assolute (Zimaar III di Betty Olivero). Nel marzo 2015 l’ensemble viene invitato a Londra a tenere concerti per il London Ear Festival e riceve il supporto del progetto Moving-up del GAI, mentre in luglio suona a Trieste nella rassegna Echi del Novecento. Nel 2014 suona per il Festival Opera Barga 2014 con l’Ensemble Inaudita sotto la guida di Francesco Filidei e Yann Robin, e Gianni Bozzola gli dedica il suo brano Pungi-Ophis-Zyclos per clarinetto solo. A novembre 2013 arriva in finale all’audizione del Concorso per I° clarinetto indetto dalla Fondazione Orchestra Regionale Toscana, e partecipa nel ruolo di secondo clarinetto e clarinetto basso a numerose produzioni della stagione 2013 – 2014. Alla fine del 2014 consegue l’Idoneità a Primo Clarinetto nell’audizione indetta dalla Fondazione Orchestra Regionale Toscana e partecipa a varie produzioni della stagione 2015 – 2016. Con il FLAME viene invitato a New York per partecipare all’evento Echoes of the Twentieth Century: A Musical Dialogue Between Europe & America After John Cage, tenutosi al Barnard College

Concorsi e borse di studio

A soli tredici anni vince il concorso per giovani solisti della Scuola di Musica di Fiesole e il Primo Premio Assoluto con borsa di studio al Concorso Nazionale di Clarinetto della Città di Grosseto. Successivamente vince una borsa di studio come solista alla Scuola di Musica di Fiesole e due borse di studio con il Trio Sanzen (nel 2008 e nel 2010). Si classifica tra i finalisti della borsa di studio Yamaha Italy ed è tra i semifinalisti del Concorso Internazionale per Clarinetto Città di Carlino 2012. Riceve una borsa di studio offerta dalla fondazione Fritz Gerber Stiftung nel 2012 e nel 2013 partecipa al Livorno Music Festival, dove riceve una borsa di studio offerta da GOI Grande Oriente d’Italia.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close