Fondata nel 2016, l’Associazione Culturale Filharmonie intende presentarsi come polo di attrazione e di aggregazione per tutti coloro che, a vario titolo, operano nei settori della musica, dell’arte e dello spettacolo. Promuove iniziative che facciano del pluralismo, della trasversalità e della multimedialità – sempre in costante e fecondo rapporto con i valori della tradizione artistico-musicale e più ampiamente culturale – i loro punti di forza.
L’Orchestra, con i suoi oltre quaranta elementi è il cuore pulsante, la prima ragion d’essere dell’Associazione. L’entusiasmo e la giovane età dei musicisti, tutti al di sotto dei trentacinque anni, si unisce a un profilo professionale già prestigioso, che vanta esperienze con alcune delle più importanti formazioni orchestrali nazionali e internazionali (Maggio Musicale Fiorentino, Teatro Comunale di Bologna, Orchestra della Toscana, Orchestra Sinfonica di Milano G. Verdi, Camerata Strumentale di Prato, Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, Orchestra Giovanile Italiana).
La Filharmonie affronta flessibilmente la musica sinfonica e cameristica, il teatro musicale, il balletto, la musica applicata (p.es musica per film) e le nuove forme espressive (installazioni, video art, etc.). Infatti, l’offerta è poli-dimensionale poiché all’interno dell’ampio organico sinfonico operano formazioni cameristiche, contraddistinte per numero di musicisti e famiglie strumentali; è aperta a esperienze di natura multimediale e interdisciplinare ed è infine trasversale: spazia tra i vari generi della scena contemporanea non sempre ascrivibile al repertorio classico-romantico. Ne è il direttore artistico e musicale Nima Keshavarzi e gode della prestigiosa collaborazione del M° Roberto Abbado in qualità di direttore ospite e consulente artistico onorario.

Premi, riconoscimenti e collaborazioni
Dopo appena due anni di attività, e conclusa la prima rassegna di concerti, l’Orchestra la Filharmonie è stata riconosciuta dal MIBACT tra i sette complessi orchestrali giovanili su scala nazionale idonei per accedere al Fondo Unico per lo Spettacolo (FUS); è inoltre vincitrice del concorso Smart&Coop 2017 sostenuto dalla Fondazione CR Firenze e Legaccop Toscana come migliore start-up culturale sul territorio. Un’iniziativa che ha permesso la costituzione della “Filo Armonico”, la prima società cooperativa costituita da giovani musicisti in Toscana che affianca e rafforza il percorso de la Filharmonie in termini di gestione delle attività, organizzazione del lavoro e occupazione giovanile nel settore culturale.
Nel corso delle sue prime Stagioni, la Filharmonie ha già instaurato rapporti di collaborazione artistica e/o istituzionale con alcuni tra i maggiori protagonisti del territorio nazionale tra cui Comuni di Firenze e di Campi Bisenzio, Città Metropolitana di Firenze, Fondazione Accademia dei Perseveranti, Balletto di Toscana, Università degli Studi di Firenze, Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, Scuola di Musica di Fiesole, Gabinetto Scientifico-Letterario G.P. Vieusseux, G.A.M.O., Associazione Compositori Musica per Film, Festival Estate Regina di Montecatini Terme.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close